Tag Archives: Marta Pelizzi

Musica su internet attraverso la “radio on-line” | di Marta Pellizzi

2 Feb

Nell’era delle nuove tecnologie si intravedono anche le numerose radio on-line, tra le quali ve ne sono sia di amatoriali che di professionali. Tra quelle professionali anche Web Radio Vertigo One, la prima radio sul web registrata in Italia.

di Marta Pellizzi

Nel vasto panorama delle nuove tecnologie e degli innovativi mezzi di comunicazione, oltre ai social network ed ai quotidiani on-line, spaziano anche le web radio. Col termine web radio si intendono quelle emittenti radiofoniche che trasmettono la propria musica attraverso l’etere. Ormai molte radio, che prima erano ascoltabili solo in FM, si trovano anche su internet come radio on line per raggiungere il vasto pubblico degli internauti. Tra le tante radio on line spesso ne troviamo alcune create in modo amatoriale attraverso piattaforme gratuite che offrono lo spazio per dar vita alla propria radio personale e ne troviamo molte altre create in modo del tutto professionale. In quest’ultimo caso attira l’attenzione Web Radio Vertigo One, una radio creata nel 2009 da Daniel Rangone e Simone Camussi  – due deejay con esperienza ventennale nel settore della musica e delle radio. Radio Vertigo One è in assoluto la prima ad essere registrata in Italia come “radio sul web” ed ha sede ad Alessandria. Questa radio, nata da un’idea comune ai due dj, è stata voluta già nel 2008, ma solo dopo molto lavoro e impegno si è arrivati a fondarla nel giugno dell’anno dopo.   “Ci stavamo recando con la macchina presso un locale che ci voleva ingaggiare come dj per fare delle serate  – racconta Daniel Rangone a proposito della nascita della radio –  mentre viaggiavamo, parlando del piu’ e del meno proposi a Simone la mia idea di aprire una web radio e mi accorsi, con stupore, che anche lui ci aveva pensato. Era esattamente il settembre del 2008 e la radio nacque nel giugno del 2009.”  

Web Radio Vertigo One, ha un vasto palinsesto con musica 24 ore su 24, sette giorni su sette. Visitando il sito della radio (www.vertigo-onair.com) ci si accorge di come la musica, del tutto gratuita, sia di vari generi e davvero “per tutti i gusti”. La vasta programmazione musicale è possibile grazie all’appoggio e alla collaborazione di molti speaker e deejay, che oltre dall’alessandrino provengono anche da molte parti d’Italia. Tra i tanti vi sono Roby Laville col suo Feelthe90 e Angelo Davilla con La tribù in the world. Oltre a Lab One, lo spazio aperto ai talenti emergenti, ci sono molte altre dirette (ricordiamo anche Nonsolodance condotto da Simone Camussi e Just Revival di Daniel Rangone) che colorano le giornate degli affezionati ascoltatori. Dirette che oltre ad essere ascoltate pos sono essere anche guardate poichè lo studio di Vertigo One è attrezzato anche di una cam. I web-ascolatori quindi oltre ad ascoltare le selezioni musicali di qualità possono anche vedere gli speaker ed interagire con loro in modo veloce e diretto grazie alla “boxline” presente nella home del sito di Vertigo One.

E’ questo il nuovo modo di ascoltare la musica, un modo semplice ed a portata di click. Una radio senza dubbio da ascoltata e che merita l’appoggio di molti per il grande impegno e la tanta professionalità che viene riservata nel condurre le trasmissioni. Una radio fatta di persone, di talenti e di chi nei sogni non ha smesso mai di credere.

di Marta Pellizzi  per il blog di Antonio Lo Mastro


ALLforFASHION: La Moda e la Disabilità uniti in una sfilata

1 Gen

Si chiama “ALLforFASHION” il progetto che per la prima volta coinvolge la disabilità e la inserisce nel mondo delle passerelle. L’iniziativa, ideata dalla 22enne Marta Pelizzi, si propone di realizzare una sfilata di alta moda a Bologna con modelle e modelli diversamente abili. L’evento è fissato per l’autunno di quest’anno e vedrà protagonisti sette ragazze e sette ragazzi che verranno selezionati in un casting che si terrà nella provincia di Bologna a marzo.   “L’iniziativa è stata pensata ed ideata da me  – dice la Responsabile del progetto, Marta Pellizzi  –  il casting per l’individuazione delle persone che andranno a sfilare in autunno è aperto già da settimane ed è possibile iscriversi fino al 10 febbraio. Tutte le informazioni riguardanti il casting sono contenute nel sito www.allforfashion.it.”   Questo evento dagli scopi non lucrativi ha obiettivi fondamentalmente lodevoli, che vogliono sensibilizzare la società e gli stilisti che ancora poco trattano la disabilità, sia dal punto di vista dell’abbigliamento che dal punto di vista degli indossatori.   “Credo che le passerelle e gli stilisti, oltre alla società  –  dice Marta, ipovedente da pochi anni  –  dovrebbero incominciare a vedere la bellezza e la perfezione come ad un qualcosa di soggettivo. La bellezza non è da intendersi come i prototipi di perfezione che le riviste di moda e le passerelle ci impongono come assoluti.”

Scopo dell’innovativa idea anche l’introduzione di un abbigliamento accessibile a tutti.   “Con questo evento vorrei anche poter far indossare capi di alta moda comodi ed accessibili alle ragazze ed ai ragazzi, ricordando agli stilisti ed alle aziende che anche chi ha una disabilità fisica o motoria ha il diritto di indossare vestiario fashion e segire le mode.”   Tante idee convogliate quindi in un progetto che mai fino ad ora è stato realizzato in Italia.   “Oltre alla sfilata  –  racconta la ragazza  –  ai partecipanti che supereranno il casting verrà data l’opportunità di seguire un corso di portamento e di fare un book fotografico, il tutto sarà totalmente gratuito.”

Sostenitori del progetto sono il direttore artistico Pasquale Esposito, l’Accademia di Moda di napoli, l’associazione Mapability di Pavia e tante persone comuni, che come l’ideatrice, credono fortemente negli obiettivi prefissati da un evento che sicuramente lascerà il segno.

Scritto dallo staff di www.allforfashion.it

Scritto dallo staff di www.allforfashion.it per il blog di Antonio Lo Mastro